Ristrutturare casa nel 2020: agevolazioni e detrazioni 

Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sebbene il periodo che stiamo vivendo renda complesso pensare alla ristrutturazione della casa in questo 2020, dobbiamo valutare anche le opportunità che questo momento difficile offre. Gli incentivi e le detrazioni fiscali per la ristrutturazione sono infatti quest'anno non solo numerosi ma anche i più vantaggiosi che lo stato abbia mai offerto. Inoltre, possiamo valutare anche la faccia opposta della medaglia del confinamento sociale: passando per forza di cose più tempo a casa si ha modo non solo di seguire al meglio i lavori ma anche di parteciparvi, riducendo i costi finali. Passiamo in rassegna tutte gli incentivi attivi per la ristrutturazione della casa nel 2020 e vediamo quali vantaggi si possono trarre. 

Bonus per ristrutturare le facciate della nostra casa nel 2020 

Di questo bonus estremamente conveniente vi abbiamo parlato in questo articolo ma spendiamo anche qui due parole. Il bonus consente di recuperare il 90% dei costi sostenuti nel 2020 per interventi di recupero o restauro della facciata esterna di edifici di qualsiasi categoria e senza limiti di spesa. Del bonus possono beneficiare sia inquilini che proprietari e sia persone fisiche che imprese. Tuttavia, la condizione fondamentale per poter accedere al bonus è che gli edifici si trovino in zona A o B o in zone a queste assimilabili – si tratta dunque di centri storici e zone residenziali. I lavori dovranno essere realizzati entro il 31 dicembre 2020 e la detrazione sarà restituita in 10 anni a partire da quello di ristrutturazione.

Ricordiamo che gli interventi agevolabili sono molti: dagli interventi di vera e propria ristrutturazione alla semplice tinteggiatura, dagli interventi su balconi, ornamenti e fregi a quelli per il miglioramento termico.  Vogliamo sottolineare come gli interventi siano cumulabili ed è dunque possibile realizzare la tinteggiatura e il cappotto termico esterno detraendo entrambi al 90%. La possibilità è importantissima considerando il risparmio ottenibile in termini energetici con l’efficientamento termico delle facciate, sia in estate, con una protezione per il calore e un aumento dell’efficacia del condizionamento, sia in inverno, con una migliore ritenzione del calore del riscaldamento. Vi lasciamo qui il link alla Guida ufficiale dell’Agenzia delle Entrate Bonus Facciate

Ecobonus

L’ecobonus ci parla di agevolazioni fiscali per il risparmio energetico che vanno da un minimo del 50% ad un massimo del 65% (con percentuali ancora superiori per i condomini) di detrazione IRPEF o IRES. I principali, ma non unici, interventi riconosciuti riguardano: 

Il tema in questo caso è vasto e complesso per cui vogliamo agevolarvi la lettura con una tabella realizzata dall’Agenzia delle Entrate sul tema di massimali e detrazioni. In ogni caso, vogliamo ricordarvi che per gli interventi di adeguamento termico è consentita la cessione del credito e che Fingreen partecipa con una grande promozione (Scoprila qui). Vi lasciamo inoltre anche qua la Guida ufficiale sull'Ecobonus.

Ristrutturare casa: bonus ristrutturazione 2019-2020

Le detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie di quest’anno offrono il recupero del 50% delle spese sostenute entro il 31 dicembre 2020 con un tetto massimo di 96.000 euro. Gli interventi per cui la detrazione è valida sono quelli previsti dalle precedenti guide dell’Agenzia delle Entrante. Del bonus possono usufruire i proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto (usufrutto, uso, abitazione). Inoltre, la guida specifica altri soggetti che possono usufruire della detrazione (tra i quali coniugi, coniuge separato, componente dell’unione civile) a determinate condizioni che vi invitiamo a verificare direttamente nella guida di cui trovate il link sotto. Vi elenchiamo brevemente quali sono gli interventi per cui è prevista la detrazione e vi inviato a verificare nell’allegato la lista completa e specifica.

Manutenzione straordinaria 

Per manutenzione straordinaria si intendono opere necessarie a rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici e per realizzare servizi igienico/sanitari e tecnologici, sempre che non vadano a modificare la volumetria complessiva degli edifici e non comportino mutamenti delle destinazioni d’uso. Esempi? Direttamente dalla guida dell’Agenzia troviamo alcuni esempi quali realizzazione e miglioramento dei servizi igienici, sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso, interventi finalizzati al risparmio energetico ecc.

Restauro e risanamento conservativo  

In questa classe rientrano tutti gli interventi dediti a conservare l’immobile ed assicurarne la funzionalità (es. interventi mirati all’eliminazione e alla prevenzione di situazioni di degrado)

Ristrutturazione edilizia

In questo caso parliamo di:

Per questi interventi è possibile da giugno 2019 richiedere alle aziende operanti i lavori la cessione del credito, opportunità di cui vi abbiamo parlato in questo articolo e che Fingreen offre con condizioni vantaggiosissime soprattutto per i condomini  Ecco qui il link alla Guida Ristrutturazione dell'Agenzia delle Entrate  

Sismabonus 

Il sismabonus prevede un recupero del 50% su interventi di adeguamento e messa in sicurezza sismica di edifici realizzati entro il 31 dicembre 2020 e per un massimo di 96.000 euro. In questo caso la detrazione IRPEF sarà distribuita su 5 anni anziché 10. In questo modo lo stato ha preso coscienza del grande problema sismico degli edifici italiani cercando di agevolare l’adozione di misure correttive per ristrutturare case e condomini. Inoltre, è possibile usufruire di detrazioni ancora maggiori nel caso con l’intervento si riduca la classe di rischio sismico dell’edificio in base a: 

Il contributo spetta, come per gli altri bonus, sia a proprietari che a non proprietari sulla base delle disposizioni contenute nella Guida Sismabonus dedicata qui in allegato. 

Speriamo con questo breve articolo di avervi fornito una mappa utile per orientarvi nel vasto panorama delle detrazioni fiscali attive per ristrutturare casa nel 2020. Per qualsiasi domanda o chiarimento contattaci